Indagini patrimoniali

Agenzia investigativa esperta in indagini patrimoniali, competenze tecniche specifiche in conformità con la legge

L’importanza delle indagini patrimoniali

In questo preciso periodo storico, dove il rischio economico è molto alto, risulta fondamentale sapere chi si ha di fronte quando si stipula un qualsiasi rapporto contrattuale, soprattutto laddove sono coinvolti denaro e beni materiali. Inoltre, la crisi economica degli ultimi anni e la difficoltà del credito bancario hanno accentuato le problematiche inerenti al credito.

Per questo è importante investigare e accertarsi in anticipo che dall’altro lato vi sia un soggetto economicamente stabile e solvibile. Qui entrano in gioco le indagini patrimoniali, ovvero quei specifici rapporti informativi volti a scoprire e rivelare beni mobili e immobili di proprietà a persone fisiche o giuridiche.

indagini patrimoniali persona fisica

Gli accertamenti patrimoniali

L’indagine patrimoniale viene utilizzata quando vi è la necessità di trovare qualunque tipo di bene, che sia materiale o immateriale, di proprietà di un’azienda o di un privato, è fondamentale effettuare un’indagine patrimoniale. Chiamata anche rintraccio o visura patrimoniale, questa tipologia di investigazione rappresenta una vera e propria ricerca economica e finanziaria utile, in determinate situazioni, a scoprire e comprendere le risorse finanziarie di un soggetto, ai fini di ottenerne una panoramica completa. Le indagini patrimoniali sono previste:

  • dal Codice Penale all’art. 20, comma 1 “Il tribunale, anche d’ufficio, ordina con decreto motivato il sequestro dei beni dei quali la persona nei cui confronti è iniziato il procedimento risulta poter disporre, direttamente o indirettamente, quando il loro valore risulta sproporzionato al reddito dichiarato o all’attività economica svolta…” per predisporre le misure cautelative di sequestro del patrimonio immobiliare di una persona;
  • dal Decreto Legislativo n° 159 del 2011 art. 19, nel quale vengono definiti come “indagini sul tenore di vita, sulle disponibilità finanziarie e sul patrimonio” oltre a “indagini sull’attività economica… allo scopo di individuare le fonti di reddito”.

Quando è utile svolgere l’indagine patrimoniale?

Nel corso delle visure patrimoniali vengono prese in esame tutte le risorse in possesso della persona o dell’azienda, con lo scopo di rintracciare ogni eventuale bene per comprendere al meglio il suo stato patrimoniale e finanziario, nella sua totalità.

Le cause che possono far emergere il bisogno di ricorrere a questa tipologia di indagine sono alquanto differenti, per esempio, si posso richiedere quando si vuole capire perché l’ex coniuge non provvede più al versamento dell’assegno di mantenimento, oppure quando le aziende che vantano crediti commerciali vogliono agire verso il soggetto debitore con azioni di recupero credito.

Infine, sono indagini patrimoniali anche le investigazioni finalizzate alla ricerca di beni che andranno a costituire l’eredità da suddividere fra gli aventi diritto, con l’obiettivo di individuare patrimoni sconosciuti o nascosti.

Indagando su beni, risorse finanziarie e transazioni commerciali, si può valutare dunque l’affidabilità e la solvibilità del soggetto in modo da poter intraprendere consapevolmente azioni di recupero crediti ed eventuali azioni legali.

Nello specifico, quando si intraprende un’azione legale contro un soggetto inadempiente, l’avvocato della difesa deve essere a conoscenza dell’esistenza di eventuali beni che possono servire a rimborsare i debiti in essere.

Analogamente, quando il debitore non pagante è rappresentato da una società in fallimento senza liquidità disponibile, può essere utile scoprire se il debitore ha altri beni sui quali sarà possibile rivalersi.

Anche nell’ambito del recupero crediti, le indagini finanziarie possono rivelarsi molto utili, perché se il debitore ha beni che potrebbe perdere, sarà più propenso a cancellare il credito residuo per evitare di esserne privato.

INVESTIGATORE PRIVATO PREZZI

Scopri le nostre tariffe

numero verde

CHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Preventivi gratuiti anche a domicilio!

Affidati al migliore Investigatore

Quali sono i beni presi in considerazione e a chi è meglio rivolgersi?

Le indagini patrimoniali per il recupero dei crediti sono attività molto complesse e delicate. Innanzitutto, per portare a termine l’indagine bisogna conoscere perfettamente il debitore e il suo stato patrimoniale. Ma nel dettaglio, cosa si rintraccia con le indagini patrimoniali?

Le tipologie di beni presi in considerazione durante la visura patrimoniale possono essere:

  • Disponibilità di redditi derivati dal lavoro dipendente o dalla pensione;
  • Conti correnti intestati al debitore; (possibile link con articolo “Rintracciare conto corrente debitore”)
  • Proprietà di beni immobili;
  • Gestione di eventuali attività economiche;
  • Possesso di autoveicoli e altri beni di trasporto;
  • Partecipazione in imprese con quote, azioni, cariche e qualifiche;
  • Redditi occulti;
  • Iscrizione ad albi o ordini professionali;
  • Visure ipotecarie;
  • Visure prestiti.

Una volta portata a termine l’indagine, se il soggetto ha abbastanza beni mobili o immobili per rimborsare il debito insoluto, è possibile intraprendere un’azione legale ai fini di recuperare l’importo dovuto.

Come detto precedentemente, queste indagini sono estremamente complesse, per questo richiedono sia competenze tecniche specifiche sia la necessità di svolgere il tutto in conformità con la legge.

I dati raccolti in un caso giudiziario, per essere utilizzabili, devono essere appropriati; inoltre, le operazioni di tracciamento possono essere anche molto complicate e delicate, richiedendo la consultazione di pratiche specifiche, perizie catastali e ipotecarie per tracciare ogni bene di proprietà.

Questa serie di motivazioni rivela il bisogno sempre più importante di affidarsi ad esperti nel campo delle investigazioni, i quali garantiscono un rapido accesso a tutte le informazioni necessarie per portare a termine le indagini.